CASA SUL PENDIO

CASA SUL PENDIO

 

Committente: privato

Luogo: Caldes - Val di Sole - (Tn)

Realizzazione: 2010

Tipologia: Nuovo

Destinazione: Residenziale

 

     DATI DIMENSIONALI

Volume fuori terra: 847,29 mc

Volume interrato: 495,50 mc

Volume lordo riscaldato: 799,29 mc

Superficie lorda riscaldata: 230,70 mq

Fabbisogno di energia per riscaldamento      8,5 kWh/m2

Fabbisogno di energia per acqua calda sanitaria       6,6 kWh/ m2

Fabbisogno annuale di energia nel clima standard   15,0 kWh/ m2

 

L’edificio unifamiliare, realizzato secondo i criteri degli edifici a bassissimo consumo energetico secondo lo standard Casa Clima è in fase di certificazione in classe A ed è situato su un pendio molto accentuato che gode di una ottima esposizione. La tecnologia adottata è mista: di tipo massiccio a piano terra e primo e leggera con struttura in legno all’ultimo livello. Le pareti massicce raggiungono uno spessore complessivo di circa 70 cm dovuto al tamponamento in laterizio con capotto termico e rivestimento in sassi verso l’esterno e alla controparete verso l’interno. Le strutture leggere sono a telaio coibentate internamente ed esternamente a cappotto in fibra di legno. Gli infissi hanno  triplo vetro e telai ad altissime prestazioni termiche. L’utilizzo della tecnologia massiccia, a cui corrispondono pesi specifici elevati dell’involucro, consente di raggiungere sfasamenti ottimali in regime estivo, vista la particolare collocazione dell’edificio. La progettazione architettonica è stata fortemente influenzata dall’accesso carrabile a monte che ha determinato la collocazione del garage all’ultimo piano, dalle esigenze della committenza che ha richiesto un ricovero per i mezzi agricoli a piano terra, dalla pendenza naturale del terreno che ha suggerito di contenere lo sviluppo in altezza entro una linea parallela ad esso, dall’ottima esposizione, che oltre alle considerazioni energetiche, ha permesso la creazione di terrazzi ai diversi livelli che inquadrando scorci verso il panorama circostante, dall’andamento prevalente del vento che soffia da est verso ovest e che ha imposto la conformazione a L della pianta.

I materiali utilizzati sono quelli tradizionali del luogo. Il basamento è rivestito in pietra locale posata senza fuga con i tagli delle aperture accentuati da profondi imbotti metallici, la parte superiore è rivestita in assi in larice naturale ed imbotti in legno. Internamente la residenza è sviluppata su tre livelli collegati da una scala e dall’ascensore che raggiunge anche il garage al quarto livello. Dal punto di vista energetico, l’edificio è autosufficiente e con emissioni di CO2 pari a 0 essendo dotato di una pompa di calore aria/acqua per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria a cui è collegato un impianto di riscaldamento a bassa temperatura del tipo a tubazioni a pavimento integrato con pannello radiante a parete nei bagni. La ventilazione degli ambienti avviene attraverso un impianto di ventilazione controllata con recupero di calore. La produzione di acqua calda sanitaria e di integrazione al riscaldamento, è garantita da un impianto solare termico mentre l’intero fabbisogno di energia elettrica è coperto da un impianto fotovoltaico con potenza pari a 11.25 kW.

file
file
file
file
file
file
file
file
file
file
file
file
file
file
file

CASA SUL PENDIO

 

Committente: privato

Luogo: Caldes - Val di Sole - (Tn)

Realizzazione: 2010

Tipologia: Nuovo

Destinazione: Residenziale

 

     DATI DIMENSIONALI

Volume fuori terra: 847,29 mc

Volume interrato: 495,50 mc

Volume lordo riscaldato: 799,29 mc

Superficie lorda riscaldata: 230,70 mq

Fabbisogno di energia per riscaldamento      8,5 kWh/m2

Fabbisogno di energia per acqua calda sanitaria       6,6 kWh/ m2

Fabbisogno annuale di energia nel clima standard   15,0 kWh/ m2

 

L’edificio unifamiliare, realizzato secondo i criteri degli edifici a bassissimo consumo energetico secondo lo standard Casa Clima è in fase di certificazione in classe A ed è situato su un pendio molto accentuato che gode di una ottima esposizione. La tecnologia adottata è mista: di tipo massiccio a piano terra e primo e leggera con struttura in legno all’ultimo livello. Le pareti massicce raggiungono uno spessore complessivo di circa 70 cm dovuto al tamponamento in laterizio con capotto termico e rivestimento in sassi verso l’esterno e alla controparete verso l’interno. Le strutture leggere sono a telaio coibentate internamente ed esternamente a cappotto in fibra di legno. Gli infissi hanno  triplo vetro e telai ad altissime prestazioni termiche. L’utilizzo della tecnologia massiccia, a cui corrispondono pesi specifici elevati dell’involucro, consente di raggiungere sfasamenti ottimali in regime estivo, vista la particolare collocazione dell’edificio. La progettazione architettonica è stata fortemente influenzata dall’accesso carrabile a monte che ha determinato la collocazione del garage all’ultimo piano, dalle esigenze della committenza che ha richiesto un ricovero per i mezzi agricoli a piano terra, dalla pendenza naturale del terreno che ha suggerito di contenere lo sviluppo in altezza entro una linea parallela ad esso, dall’ottima esposizione, che oltre alle considerazioni energetiche, ha permesso la creazione di terrazzi ai diversi livelli che inquadrando scorci verso il panorama circostante, dall’andamento prevalente del vento che soffia da est verso ovest e che ha imposto la conformazione a L della pianta.

I materiali utilizzati sono quelli tradizionali del luogo. Il basamento è rivestito in pietra locale posata senza fuga con i tagli delle aperture accentuati da profondi imbotti metallici, la parte superiore è rivestita in assi in larice naturale ed imbotti in legno. Internamente la residenza è sviluppata su tre livelli collegati da una scala e dall’ascensore che raggiunge anche il garage al quarto livello. Dal punto di vista energetico, l’edificio è autosufficiente e con emissioni di CO2 pari a 0 essendo dotato di una pompa di calore aria/acqua per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria a cui è collegato un impianto di riscaldamento a bassa temperatura del tipo a tubazioni a pavimento integrato con pannello radiante a parete nei bagni. La ventilazione degli ambienti avviene attraverso un impianto di ventilazione controllata con recupero di calore. La produzione di acqua calda sanitaria e di integrazione al riscaldamento, è garantita da un impianto solare termico mentre l’intero fabbisogno di energia elettrica è coperto da un impianto fotovoltaico con potenza pari a 11.25 kW.

  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
  • file
ALTRI LAVORI
  • CASA SUL PENDIO
  • APPARTAMENTO VS
  • AGENZIA MONTANA
  • PROPOSTA ALLESTIMENTO SPAZIO ESTERNO E ARREDO INTERNO