BIOLAGO PINZOLO

COMMITTENTE: Comune di Pinzolo

LUOGO: Pinzolo

ANNO: 2018

TIPOLOGIA: Nuova costruzione

DESTINAZIONE: Ricreativo/ricettivo

In collaborazione con: Ing. Giuseppe Pellegri, Ing. Michele Flor, Ing. David Marchiori, Ing. Anna Vecchietti, Arch. Guido Mosca, Arch. Alessandro Morelli

 

L’Amministrazione Comunale di Pinzolo nel giugno 2017 assegna la progettazione del Biolago di Pinzolo alla R.T.P. composta da una pluralità di figure professionali.

L’area si trova  in loc. Pineta ed è confinante con alcune proprietà private, delle strutture sportive e un'area verde attrezzata. Il progetto prevede la realizzazione di un biolago su una superficie di circa 3’150 m2 e di un edificio servizi per gli ospiti della struttura.

Il progetto proposto mira ad ottenere un lago inserito nell’ambiente naturale, fisicamente proporzionato e paesaggisticamente integrato. Tuttavia considerato il carico della presenza antropica che il suo utilizzo andrà a determinare, non sarà possibile affidare la depurazione delle acque ai soli processi naturali, sarà un lago artificiale con l’aspetto di un lago naturale. Il  biolago è dotato di un’area a spiaggia realizzata su diversi terrazzamenti e studiata in modo da poter funzionare come un grande filtro mentre un'ampia ansa del lago è stata riservata ai bambini, con acqua bassa, circoscritta da un perimetro definito e solido, e soprattutto priva di vegetazione ripariale in modo da garantire un'ampia visibilità.

A completare il progetto, alcuni pontili in legno consentono una maggiore versatilità di utilizzo delle aree balneabili, migliorando la percorribilità del perimetro del lago ed ampliano le opportunità di diversificare i luoghi di riposo soleggiati. Questi hanno anche la doppia funzione di alloggiare, al di sotto del piano in legno, i dispositivi di ricircolo dell'acqua.

Il “corpo servizi” è concepito come un corpo pulito, un rettangolo ad unico piano che si inserisce ed armonizza con il contesto essendo parzialmente interrato. Questo consente al visitatore di mantenere una vista continua sul lago, con l’utilizzo anche di una copertura a “tetto verde estensivo”. Il tracciato dei muri perimetrali disegnano una corte aperta risolta in copertura a pergolato che crea un forte legame tra gli ambienti interni e gli spazi esterni.

Gli elementi dell’edificio sono pochi ma essenziali: una parete principale lunga 19,50m rivolta verso il lago composta verticalmente da un basamento alto 2 metri privo di aperture, un taglio continuo alto 50cm ed uno spesso coronamento di 50cm.

La distribuzione del corpo servizi è impostata sui due corridoi paralleli alla parete principale. Il primo, in asse con l’ingresso, è allestito con scaffalature atte ad accogliere materiale informativo mentre il secondo corridoio è  funzionale ai servizi igienici e agli spogliatoi.

I materiali impiegati fanno riferimento a quelli utilizzati per la progettazione del lago. La facciata principale è rivestita in legno di larice, materiale utilizzato anche per i pontili e i restanti muri sono neutri in calcestruzzo a vista.